BIOGRAFIA

Dopo le prime esperienze come attore nel Centro Universitario Teatrale e dopo altre esperienze in vari organismi siciliani decide di avviarsi al professionismo e inizia la sua carriere artistica frequentando la Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Catania.


Da attore ha lavorato sotto la guida dei più importanti registi italiani ( Mario Landi, Andrea Camilleri, Orazio Costa, Aldo Trionfo, Franco Enriquez) interpretando testi di autori classici e contemporanei in compagnie di prestigio accanto ai migliori  attori italiani e nei più importanti teatri del nostro paese.
Dal 1980 al 1983 viene scritturato dal Teatro Stabile di Trieste dove lavora, oltre che come attore, anche come aiuto regista di uno dei più grandi maestri del nostro secolo: Andrzei Wajda nello spettacolo "L'affare Danton" che viene rappresentato anche alla presenza dell'allora Presidente della Repubblica  Sandro Pertini.
Nel 1985 è aiuto regista, in una breve esperienza teatrale, di Carlo Lizzani.


Nel 1978, parallelamente alla sua attività di attore, Walter Manfrè inizia a svolgere quella di regista vincendo il Premio al Teatro Festival di Catania come migliore regista giovane per la messa in scena di "Fando e Lis" di Arrabal.


Da allora ha messo in scena tantissimi spettacoli di successo dividendo le sue realizzazioni in due categorie: spettacoli sul terreno della tradizione e operazioni sul terreno della ricerca.


Ha diretto, in testi di autori classici e contemporanei, alcuni tra i più prestigiosi attori italiani: Paola Borboni, Raf Vallone, Pupella Maggio, Warner Bentivegna, Nando Gazzolo, Ottavia Piccolo, Paola Pitagora, Mariano Rigillo, Giuseppe Pambieri, Pino Micol,  Massimo Venturiello, Sergio Rubini , Jean Sorel, Barbara D'Urso, Cochi Ponzoni, Carlo Delle Piane ed altri.


Ha realizzato, sul terreno della ricerca, alcuni spettacoli che lo hanno reso famoso in Italia e all'Estero, e che sono stati catalogati dalla critica sotto il titolo di "Teatro della Persona".
Fra questi ricordiamo "La Cena", "Visita ai parenti", "La Confessione", "Il Viaggio", "Il Vizio del Cielo", "La Cerimonia", e "Le voci umane". 


Dal 1989 cura la direzione artistica del Festival Catona Teatro.

Nel 1990 ha ottenuto un riconoscimento speciale dell'I.D.I. ( Istituto del Dramma Italiano ) per l'originalità delle sue regie dedicate alla nuova drammaturgia del nostro paese.


Nel 1994 il suo spettacolo più importante "La Confessione" è stato ospite nella stagione ufficiale del Piccolo Teatro di Milano diretto da Giorgio Strelher.


Dal 1990 al 1999 i suoi spettacoli sono stati ospitati nei più prestigiosi Festival che si svolgono nel nostro paese: Festival di Todi, Taormina Arte, Festival di Asti, Milano a cielo aperto, Orvieto città teatro, Festival di Benevento, Mitt-Fest di Cividale del Friuli.


Ha portato all'estero il suo teatro essendo stato invitato in Bulgaria , Uruguay , Russia, Austria , Francia , Svizzera , Spagna, Inghilterra, Argentina, Cile, Perù.


Ha partecipato alla sezione ufficiale del Festival di Avignone 1999 dove il suo spettacolo "La Confessione" ha riscosso un notevole successo di critiche e di pubblico. 


E' stato docente per due anni  nella Scuola Europea di Teatro di Latina e  all'Accademia di Arte Drammatica della Calabria.


Sul suo lavoro denominato "Teatro della Persona" sono state discusse due Tesi di Laurea presso l'Università di Roma.


Nel settembre 1999 il Ministro Egiziano della Cultura lo ha invitato come ospite d'onore a rappresentare l'Italia all'XI Cairo International Festival for Experimental Teatre e gli ha conferito unriconoscimentospeciale per la sua attività di ricerca nel campo teatrale.


Nel giugno 2000 ha realizzato "La Confessione" in uno dei più prestigiosi teatri di Parigi, le  Théatre du  Rond Point sugli Champs-Elisées.


Nell'agosto 2000 il suo nuovo spettacolo "La Cerimonia" ha debuttato a Taormina Arte riscuotendo grande successo di critica e di pubblico.


Nell'ottobre 2000 ha messo in scena "Enrico IV" di Pirandello al Teatro Nazionale del Cairo in lingua araba con attori egiziani.


Nel 2001 è stato invitato a due fra i più importanti Festival di Teatro spagnoli che si svolgono a Madrid, Festival de Otono e Madrid sur, e ha tenuto una serie di incontri all'Università di Valencia sul "Teatro della Persona".


Nello stesso anno, sotto il Patrocinio del Ministero Italiano dei Beni Culturali, ha realizzato a Roma una importante manifestazione presso l'ex Carcere Minorile di S. Michele a Ripa sul "Teatro della Persona". 


Il suo spettacolo "La Confessione" è stato ospite del Teatro S. Gervais di Ginevra nel Tempio di Planpalais.


Per conto dell'Ente Teatro di Messina ha messo in scena "Il Candido" di Leonardo Sciascia con Jean Sorel e con un nutritissimo cast di attori, riscuotendo un grande successo.


Nel 2002 "Il Viaggio" è andato in tournée in due edizioni, italiana e francese, a Milano (Stazione di Corsico), a Losanna (Gare de Lausanne) e  a Ginevra (Gare de Cornovain); mentre un altro storico spettacolo "Visita ai parenti" è stato ospite del Festival International Teathre Action toccando le città di Liegi, Parigi, e Orleans.


Per il Festival Internazionale di Taormina Arte ha realizzato un progetto speciale del Dipartimento dello Spettacolo (Ministero dei Beni Culturali) "Il Viaggio in Italia" di Goethe con Massimo Venturiello e le coreografie di Diana Ferrara.


Nel 2003 è sato invitato alla Royal Academy di Glasgow per realizzare un workshop sullo spettacolo "La Cerimonia" nel Center Contemporary Art della città scozzese.


Ha riproposto a Parigi, nel Centro Culturale Svizzero, una edizione francese de "La Confessione".


A Milano ha realizzato nel Museo Bagatti-Valsecchi una manifestazione sulla drammaturgia italiana contemporanea dal titolo "Trame da camera" che ha ottenuto ampi consensi.


Sempre a Milano e poi in Tournée nazionale, ha debuttato "Gioan Brera" di Sabina Negri, un testo sul famoso giornalista sportivo interpretato da Cochi Ponzoni con le musiche di Alessandro Nidi.


Nel 2004 con l'Accademia d'Arte Drammatica della Calabria ha messo in scena "A Giarra" di Luigi Pirandello che ha debuttato al Teatro Maipo di Buenos Aires e poi al Teatro Coliseum di La Plata, nel corso di una breve tournée argentina.

Nello stesso anno a Milano, al Teatro Nazionale, ha debuttato con "Toulouse Lautrec al Moulin Rouge" con Carlo Delle Piane nel ruolo del protagonista.
L'Assessore ai Beni Culturali della Regione Sicilia gli ha conferito la nomina di Direttore Artistico della sezione Prosa dell' Ente Autonomo Regionale Teatro di Messina.
L'Ufficio Grandi Eventi del Comune e l'Amministrazione provinciale di Palermo gli hanno affidato la regia dell'evento teatrale "Palermo ai tempi del Serpotta" in occasione della riapertura alla città di Palazzo S. Elia in Via Maqueda.
Il 27 Dicembre, per la rievocazione del terremoto di Messina del 1908, ha creato l'evento "La terra trema" con Giancarlo Giannini al Teatro Vittorio Emanuele di Messina.


Nel 2005 il suo nuovo spettacolo-evento "Les voix humaines", dopo una presentazione in forma di studio a Taormina-Arte, ha inaugurato il prestigioso Festival de la Batie di Ginevra, riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico.


Nel 2006 debutta al Festival “La Versiliana” di Marina di Pietrasanta e poi a TaorminaArte il suo
spettacolo “La Tempesta” di W. Shakespeare con protagonista Virginio Gazzolo.


L'anno successivo debutta al Festival di Borgio Verezzi il suo spettacolo “Vestire gli ignudi” di L. Pirandello con Vanessa Gravina, Luigi Diberti, Bruno Armando.
L’Amministrazione Provinciale di Chieti gli commissiona un Evento teatrale su treni in movimento sui binari della dimessa Ferrovia Sangritana.

 

Nel giugno del 2008 inizia il suo viaggio di perlustrazione negli Stati Uniti dove si incontra al Drama Center di New York con la scrittrice Diana Amsterda per l'avvio della realizzazione de "La Confessione" in America.

 

Nel novembre del 2008 tiene dei seminari all'Università di Nantes, in Francia, sul tema "Teatro e Lavoro".

 

Nel marzo del 2009 tiene lezioni alla Facoltà di Lettere di Viterbo sul Teatro di Luigi Pirandello, insieme al critico Maurizio Giammusso e all'attore Paolo Bonacelli.

 

Nel maggio del 2009 realizza al Teatro greco di Tindari "L'Elettra" di Euripide con l'interpretazione di Manuela Mandracchia.

 

Nel gennaio del 2010 il Comune di Ortona gli dedica una retrospettiva sul "Teatro della Persona"realizzando la messa in scena di tre suoi spettacoli: "Il Viaggio", "Visita ai Parenti" e "La Confessione".

 

A febbraio dello stesso anno crea, insieme ad alcuni imprenditori del Veneto l'ITC - Italian Theatre Center Production - che si propone di realizzzare Teatro in Italia e soprattutto all'estero.

 

1997    1998    1999    2000    2001   2002    2003    2004    2005    2006    2007    2008    2009    2010